Mi fido di te

Mi fido di te Gigi l elegante affascinante padrone del ristorante per gourmet Chez Mom a Cagliari Al riparo di piatti salutisti e raffinati guadagna soldi riciclando e smistando partite di cibo avariato in ogni

  • Title: Mi fido di te
  • Author: Francesco Abate Massimo Carlotto
  • ISBN: 9788806182557
  • Page: 240
  • Format: Paperback
  • Gigi l elegante, affascinante padrone del ristorante per gourmet Chez Mom , a Cagliari Al riparo di piatti salutisti e raffinati, guadagna soldi riciclando e smistando partite di cibo avariato in ogni angolo del pianeta Cibo che va nei discount, dove costretto a fare la spesa chi non pu andare tanto per il sottile O nelle mense dei poveri Tutto va bene nella sua vGigi l elegante, affascinante padrone del ristorante per gourmet Chez Mom , a Cagliari Al riparo di piatti salutisti e raffinati, guadagna soldi riciclando e smistando partite di cibo avariato in ogni angolo del pianeta Cibo che va nei discount, dove costretto a fare la spesa chi non pu andare tanto per il sottile O nelle mense dei poveri Tutto va bene nella sua vita infame, fino a che qualcosa non si blocca nell ingranaggio Qualcosa che legato al passato di traditore di Gigi E inizia una discesa nell abisso, senza nessuna esclusione di colpi.

    • Mi fido di te BY Francesco Abate Massimo Carlotto
      240 Francesco Abate Massimo Carlotto
    • thumbnail Title: Mi fido di te BY Francesco Abate Massimo Carlotto
      Posted by:Francesco Abate Massimo Carlotto
      Published :2019-02-20T19:58:25+00:00

    About “Francesco Abate Massimo Carlotto”

    1. Francesco Abate Massimo Carlotto

      Francesco Abate Massimo Carlotto Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Mi fido di te book, this is one of the most wanted Francesco Abate Massimo Carlotto author readers around the world.

    573 thoughts on “Mi fido di te”


    1. Da oggi rivaluto l'idea del pollaio!Dopo aver letto questo libro non si può certo non pensare con apprensione e preoccupazione a tutto quello che ingurgitiamo ogni giorno. Sembra che le cose stiano peggio, molto peggio di quello che già sappiamo o immaginiamo. E, sapendo che Carlotto scrive sempre dopo ricerche accurate, c'è da fidarsi, stavolta sì, di quanto dice. Detto ciò, Gigi Vianello va ad arricchire l'interessante galleria di 'cattivi' o meglio di criminali creata dall'autore. Quell' [...]


    2. Bel romanzo questo, scritto bene, scorrevole, assolutamente divertente a tratti e intriso di un'ironia perversa che ti fa sorridere a labbra tirate. Gigi Vianello vuole avere soldi e successo e chiaramente comincia con lo spaccio (non tutti sono sufficientemente ricchi da passare per la politica) fino ad accasarsi con la figlia di un pesce grosso, per arrivare a mettersi in proprio nella gestione della nuova gallina dalle uova d'oro: l'adulterazione dei cibi. Per uno che ha un occhio diverso dal [...]


    3. Di Carlotto sono restia a cominciare la lettura della serie dell'Alligatore, semplicemente perché non amo moltissimo le saghe a più episodi con un unico protagonista (Vampiretto ed Eymerich sono eccezioni): per il resto finora nessuno dei suoi libri mi ha mai deluso, e si conferma pure questo breve romanzo, Mi fido di te, scritto in coppia con Francesco Abate.Il precedente, L'oscura immensità della morte, era stato tragico e disperato, questo invece è più giocato sul filo del grottesco e co [...]


    4. di mosche non possono sbagliarsi! Forse ben conscio delle tabe del precedente nordest, stavolta Carlotto (qui con Abate) lascia sempre parlare la giustizia sociale ma si documentano assai meglio. Il giallo classico aveva un filone detto "l'orrore dietro la normalit�" i due, assai moderni e nel filone giusto commutano invece sulla miscela di orrore normalizzato, una sorta "di cos� � la vita" o la malavita, impasto reso benissimo a tal punto che non si capisce pi� dov'� la giunzione. For [...]


    5. Il libro è ben scritto. Scorrevole, come mi aspetto da Carlotto che normalmente adoro. E Abate si adatta bene allo stile asciutto che spero mantenga nei suoi futuri scritti in solitaria.Tuttavia il personaggio mi risulta così irritante che non riesco a dare tre stelle. La cosa potrebbe sembrare poco coerente, visto che "Arrivederci amore, ciao" ha un protagonista ancora più odioso e ha avuto da me addirittura quattro stelle. Ma evidentemente in quest'ultimo c'era un valore aggiunto che al mom [...]


    6. La valutazione è la media tra quella spettante alla trama (3 stelline) e quella invece spettante al lavoro di approfondimento e indagine (5 stelline, che sono pure poche).La trama, dicevo, è abbastanza scipita, con personaggi al limite del caricaturale, un protagonista coglione, e un giornalista che è la fotocopia del Dr. House, ma si sa, spesso nei libri di Carlotto la trama è un semplice espediente per veicolare il messaggio.E il messaggio è tale da far entrare di diritto Mi fido di te in [...]


    7. se fosse un giallo-inchiesta centrato nell'ambiente della sofisticazione alimentare, sarebbe splendido. invece il giallo non c'entra nulla con il resto, sono due argomenti distinti che si danno anche un po' fastidio. ok, fa venire voglia di chiedersi cosa si mangia (senza peraltro dare soluzioni, a parte i presidi slow food), ma del giallo non resta nulla, proprio nulla. a tratti appassiona, ma manca decisamente la sostanzapubblica/2007/10/sezi


    8. Un bel libro, non c'è naturalmente la finezza letteraria di altri autori del genere, ma racconta una storia che fa venire i brividi e soprattutto ti fa chiedere quanto ci sia di vero in tutto questo, e io credo non poco. Lettura piacevole, nonostante qualche ripetizione che ho trovato un po' pedante; ne consiglio la lettura soprattutto a chi va a far la spesa solo ai discount e a chi mira a comprare cibo al minor prezzo disponibile. 3,5 pieno


    9. ebbene s��. Letto di un fiato. Scritto molto piacevolmente, scintillante.Ho deciso che mi metto a dieta. E mi produco quello che devo mangiare :-)Che pugnalata. Dice cose che si sospettano da sempre (come in Gomorra) ma dette cos�� fanno pi�� effetto.Strano infine come anche un bastardo come questo possa conquistarsi un po' di simpatia.


    10. la sua sfortuna � stata quella di essere stato letto dopo "cuore di tenebra". Leggibile, per carit�, con alcuni pezzi divertenti pur essendo un "noir", ma niente di speciale.<br />Per sapere delle sofisticazioni alimentari ci sono saggi molto interessanti e documentati.


    11. e sempre di pi�� mi convinco che la scelta di acquistare prodotti alimentari quasi esclusivamente biologici e direttamente dai produttori sia la scelta vincente.un romanzo coinvolgente che tratta il tema delle sofisticazioni alimentari in maniera non banale e assolutamente sconvolgente.


    12. Aardig om eens in het hoofd van iemand te kijken die alles en iedereen om zich heen manipuleert en faket. Schrijfstijl wordt daardoor erg zakelijk en afstandelijk, alsof het hele boek een samenvatting is. Verhaal is goed, maar kon beter.



    13. Se vi dicono che questo libro parla di cibo, non vi fidate. Nel nuovo romanzo di Massimo Carlotto, scritto a quattro mani con Francesco Abate, niente


    14. Geniale, crudele, irriverente. il protagonista, Gigi Vianello è indimenticabile. Egoista assolutamente privo di qualunque pietà o empatia, narcisista. Il cattivo per eccellenza ma simpatico.



    15. In un'epoca in cui la maggior parte delle persone antepongono il cellulare allo stomacoquesto libro fa riflettere. Consigliato!



    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *